Nasce Sardinia Post Magazine, bimestrale dedicato all'isola

Una parte della campagna di lancio della rivista, presentata oggi a Cagliari, è stata sostenuta in crediti sardex. L’azienda punta a intensificare la sua presenza nel Circuito.

È stato presentato questa mattina a bordo della Motonave Amsicora, ormeggiata al molo Sabaudo di Cagliari, Sardinia Post Magazine, il nuovo giornale bimestrale della Sardegna. «Una rivista figlia di internet, precisamente del quotidiano online Sardinia Post, nato nell’ottobre 2012», ha sottolineato Giovanni Maria Bellu (nella foto durante un momento della presentazione), direttore del giornale web che aderisce al Circuito Sardex.net. 

L’ingresso, avvenuto tre anni fa, ha permesso all’azienda editoriale di abbattere alcune voci di spesa importanti e di effettuare anche investimenti rilevanti; parte della campagna pubblicitaria di lancio del magazine è stata infatti pagata in crediti .

Il nuovo prodotto va ad arricchire e completare l’offerta informativa. A quella in tempo reale, nata su internet, si affianca oggi un’altra più ragionata e d’approfondimento; una sorta di bussola per orientarsi nell’oceano di notizie nel tentativo di rimettere in ordine i fatti che si sono verificati in un certo lasso temporale. Trentamila copie di tiratura, il periodico è distribuito in tutte le edicole della regione e a bordo delle navi Moby e Tirrenia che assicurano i collegamenti marittimi con l’isola. Una sinergia, quella col gruppo Onorato, che è stata rimarcata da Pietro Manunta, presidente di Tirrenia CIN, intervenuto in rappresentanza di Alessandro Onorato, editore di Sardinia Post e vice presidente di Moby. 

«Non una rivista sarda, ma sulla Sardegna. Non per i Sardi ma per quanti hanno qualche interesse per la Sardegna», ha proseguito Bellu. Centotrentadue pagine sull’attualità e la storia con i contributi della redazione giornalistica del quotidiano e di numerosi collaboratori ed editorialisti come Lilli Pruna, Paolo Fadda e Luciano Marrocu, Daniela Ducato e Paolo Nori. La copertina del primo numero è dedicata al rapporto tra i sardi e il mare; tra i tanti argomenti trattati: l’eredità artistico-culturale lasciata da Pinuccio Sciola recentemente scomparso, un dossier dedicato alla fabbrica di bombe di Domusnovas che ha conquistato la ribalta delle cronache e, ancora, gli avvenimenti culturali che caratterizzeranno l’estate isolana ma anche un diario con i luoghi da scoprire nella regione.

«Questo – ha evidenziato Walter Sorrentino, uno dei responsabili dell’iniziativa – è un prodotto fatto interamente in Sardegna; i contenuti, le foto e anche la stampa (affidata a Grafiche Ghiani, azienda iscritta al Circuito Sardexndr) sono il frutto di professionalità di alto livello che stanno proprio nella nostra isola». Un progetto che ha mobilitato numerose aziende del territorio e grazie al quale il gruppo intende rafforzare la sua presenza nel panorama dell’informazione offrendo, al contempo, una vetrina pubblicitaria prestigiosa per le imprese interessate a farsi conoscere al di fuori dei confini regionali.

 

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni