«Piemex è un’opportunità che bisogna saper cogliere»

Cristiana Gardiman racconta l’esperienza nel circuito Piemex ed elenca i benefici per l’attività di famiglia, la falegnameria Gardiman di Vigliano Biellese, eccellenza dell’imprenditoria piemontese.

«Piemex è, prima di tutto, un’opportunità da saper cogliere. Un modo di far girare la ricchezza senza costi aggiuntivi». Seconda generazione di una famiglia di artigiani-imprenditori, Cristiana Gardiman incarna alla perfezione la concretezza tipica dell’imprenditoria piemontese.

Figlia di Pietro e di Roberta, i fondatori della Falegnameria Gardiman a Vigliano Biellese, ripercorre con orgoglio e dovizia di particolari la nascita e lo sviluppo dell’azienda: «La falegnameria Gardiman nasce nella primavera del 1978, all’inizio era un laboratorio ricavato nel garage sotto casa. Negli anni la realtà è cambiata perché si è specializzata nel lavorare il Corian; il laboratorio è stato autorizzato e certificato Dupont per questo materiale. Sono stati anche introdotti macchinari a controllo numerico. La passione per la progettazione poi ha portato alla nascita di uno showroom per l’esposizione di cucine tedesche di alta qualità».

Gli arredi su misura e su disegno sono i prodotti di punta: «Spesso collaboriamo con studi di architettura che ci presentano i progetti più vari da realizzare. Si scelgono le materie prime e si parte dal disegno per arrivare al manufatto finale».  Soluzioni di pregio non solo per la casa ma anche per le attività commerciali, per gli alberghi e per le navi sia in Italia sia all’estero. A tutto ciò si aggiungono i restauri artistici e gli allestimenti di nuovi spazi museali. Attività che sono valse alla Falegnameria Gardiman il riconoscimento nel 2008 di Impresa Piemontese d’Eccellenza.

Negli ultimi anni l’impresa ha conosciuto una nuova vitalità grazie all’ingresso di alcuni dei figli dei fondatori: «Oltre a me – che mi occupo di contabilità e di marketing – ci sono anche mia sorella, Ester (verniciatura) e mio fratello, Francesco (falegnameria)». Una ventata di freschezza e di intraprendenza sempre tenendo fede alla caratteristica principale della falegnameria: il lavoro artigiano. «L’artigianalità è alla base di tutte le lavorazioni, da quelle più semplici a quelle più complesse. Realizzare progetti e sogni delle persone resta l’obiettivo principale: la scelta dei materiali, la progettazione, la maestria dei falegnami, la messa in opera».

Con un occhio attento alle novità, fra queste rientra l’iscrizione a Piemex avvenuta due anni fa. «Non siamo entrati subito ma quando abbiamo capito che poteva essere sia una risorsa sia un’opportunità, abbiamo deciso di aderire. La prima operazione in crediti è stata un trasporto verso la Sardegna, quella più interessante il pagamento del catering organizzato per festeggiare i 40 anni dell’azienda nella primavera scorsa. Sempre in Piemex sosteniamo le spese di pubblicità. Le potenzialità sono tante e noi non le abbiamo ancora del tutto comprese e utilizzate. L’unico limite, al momento, è che la rete non è ancora abbastanza grande».

foto tratta dal sito www.gardiman.it

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni