Emisfera: vent’anni di attività, quattro di crescita in Piemex

Marco Tartari, giovane e intraprendente Account Manager del Gruppo racconta come si possa sposare una visione sociale dell’economia con una “fabbrica informatica”.

Marco, perchè Emisfera ha aderito a Piemex?

Emisfera ha aderito a Piemex perché ritrova, nella filosofia del circuito, innovazione e spirito cooperativo, valori che da oltre vent’anni rappresentano le fondamenta della nostra società. Le aziende che aderiscono a Piemex sono incentivate a creare opportunità tra di loro. Nel tempo il rapporto con le aziende del circuito è cresciuto, ha generato relazioni, conoscenza, fiducia reciproca e valore. Per testimoniare l’efficacia e stimolare l’economia di prossimità abbiamo anche deciso questa primavera di organizzare da noi un evento Piemex, per far conoscere alle aziende del territorio come sviluppare nuove opportunità di crescita e di lavoro grazie a tecnologie ed innovazione.
Credo che i circuiti di credito commerciale, e il fare network, siano davvero una risposta importante di attenzione al territorio, di salvaguardia delle specificità e di sviluppo “glocal” (ndr. “globale e locale”), declinando le risorse sul locale ma guardando lontano: così il sistema diventerà contagioso e virale, in modo positivo s’intende!

Quali sono le peculiarità di Piemex che più ti colpiscono?

Piemex è innovativo, è nativamente digitale, crea un rapporto diretto con le aziende del territorio e apre agli imprenditori nuove opportunità. Lo scambio di “crediti” tra le imprese è veloce, semplice, dinamico, immediato e flessibile. Un circuito di credito commerciale seppur ispirato dal sistema bancario tradizionale è diverso, non si pone in conflitto con esso, è complementare, perchè non solo è legato all’economia reale, ma porta ad una evoluzione del meccanismo di scambio di beni e servizi, andando oltre la fisicità del denaro. Dai nostri benchmark risultano un ottimo strumento negli scambi di servizi come internet, immateriali, basati sulla fornitura di consulenza e know-how. Questo perché i prodotti che si vendono non sono acquistati e rivenduti nel mercato tradizionale, ma frutto di una conoscenza prodotta in loco.
Potrei definire Piemex un paradigma di “disintermediazione” applicata all’economia: non siamo più obbligati all’utilizzo di uno strumento fisso, ma abbiamo a disposizione uno strumento flessibile, che ripropone il contatto diretto tra le imprese in una community dedicata, proprio come avviene per le persone sui social network.
In questo caso si tratta di un business network caratterizzato da una cultura economica comune che supera i classici strumenti finanziari e riporta al contatto tra le persone: possiamo dire che un circuito di credito commerciale è uno strumento di km0 dell’economia, una filiera diretta negli scambi tra imprese con il ritorno, importante, al contatto diretto tra le persone.

Da quanto tempo avete aderito a Piemex?

Da quattro anni: siamo stati dei pionieri nel Nord Piemonte. All’inizio è stato difficile, inutile negarlo, perché mancavano gli interlocutori locali, ma poi le nostre aspettative si sono avverate quando la rete ha inserito nuovi fornitori di beni e servizi ed ha ampliato le possibilità di acquisto e vendita. Abbiamo avuto modo di scoprire sia le realtà che ci stanno vicino, sia alcune più lontane, ma solo in termini di chilometri, perché l’appartenenza al circuito ci avvicina sempre. E chissà chi arriverà ancora ad arricchire il panorama di offerta per gli aderenti.
Siamo soddisfatti e abbiamo ora un nuovo sogno: il “territorio aziendale” non sempre coincide con quello geografico, vorremmo poter lavorare anche su distretti di prossimità al di là dei confini regionali, soprattutto in un territorio come il nostro che storicamente e culturalmente è più vicino alla Lombardia che al Piemonte. E’ fondamentale puntare sull’economia di prossimità ma è auspicabile una collaborazione tra circuiti regionali, per fare sempre più sistema, massa critica ed aumentare le potenzialità dei circuiti.

Ci vuoi raccontare alcuni esempi di operatività del Gruppo Emisfera nel circuito Piemex?

Innanzitutto vorrei iniziare sottolineando l’importanza della fiducia che da sempre caratterizza gli scambi all’interno del circuito. Ad esempio abbiamo due nuovi clienti, appena acquisiti in Piemex, e che per ora non ho nemmeno mai visto di persona, ma con cui ho un rapporto quasi quotidiano. Addirittura una nuova cliente ha l’attività a Torino molto vicina a dove io ho lavorato per anni, ed è come se la conoscessi da sempre. Il rapporto lavorativo è facilitato dall’appartenenza al circuito e dal contatto costante con i broker che fanno da cerniera in questo tessuto imprenditoriale.
Crediamo sia possibile sempre generare nuove opportunità di business e di crescita comune, far conoscere e valorizzare maggiormente i prodotti e servizi a disposizione, mettere a servizio della rete le possibilità che possono trarne le aziende.
Il Gruppo Emisfera offre diversi prodotti di punta: dallo sviluppo all’integrazione software, dalla connettività internet in fibra ottica e wireless (ndr. come “Eolo”) ai servizi avanzati di hosting e Data Center oggi necessari a tutte le aziende che vogliono fare innovazione di processo e sfruttare le potenzialità del web.
Non è facile valorizzare i prodotti di qualità in mercati tecnologici, ma le aziende che si affidano a noi possono godere di un servizio a qualità garantita e questo è un grande plus. Sviluppo ed integrazione software, connettività internet a Banda Ultra Larga, telefonia VOIP, Server, realizzazione siti web e-commerce ed App sono i servizi che offriamo sia sul mercato tradizionale che all’interno del circuito Piemex.

Quindi potremmo dire che “oltre la connettività c’è di più”?

Emisfera è un gruppo composto da diverse aziende tra cui Digima Srl che ha inventato e brevettato, per le più importanti major del cinema, alcuni tra i più innovativi sistemi Digital Cinema che presto rivoluzioneranno il rapporto tra film e spettatori. Ha progettato sistemi di “domotica” del Cinema ed è in grado di controllare e governare da remoto, grazie alla connettività, oltre 500 sale in tempo reale: dall’accensione di luci ed aria condizionata, all’apertura delle porte, alla gestione dei contenuti, ad intervalli e pubblicità, etc.
Insomma, abbiamo portato il Cinema Digitale ed il 3D in Italia, il tutto gestito in automatico e controllato da remoto dai nostri uffici.
Da inizio anno abbiamo acquisito anche Netycom Srl, società specializzata nel social e web marketing per offrire ai nostri Clienti servizi sempre più orientati alle nuove tecnologie. Una scelta azzeccata, visto il grande successo e la continua crescita del mercato in Italia.

Marco, so che c’è anche una nuova iniziativa in Emisfera. Giusto?

Si, lo confermo. Vorrei raccontare la nostra scelta di utilizzare il circuito in modo più ampio estendendolo al welfare aziendale. Abbiamo attivato una utenza BtoE  ( Business-to-employee ) di prova, con la quale iniziare a prendere confidenza con la possibilità di offrire i benefit in crediti Piemex ai nostri collaboratori, per fidelizzare sempre di più i dipendenti ed offrire loro maggiori servizi e prodotti. In questo modo il nostro interesse ai beni e servizi disponibili all’interno del circuito si estende anche verso tipologie di spesa fino ad ora non considerate, perchè diventa molto interessante poter proporre ai colleghi nuovi servizi fruibili al 100% in piemex. Questa scelta fa parte di un mix di strumenti, di diversi livelli e diverse tipologie per dare premialità alle oltre 70 nostre risorse.
Potrei dire, coniando uno slogan “Piemex: dall’azienda alle persone”. Per Emisfera i collaboratori sono al centro della Mission aziendale, noi siamo una cooperativa di produzione e lavoro a mutualità prevalente pertanto è fondamentale mettere la persona al centro, non si deve arricchire solo l’azienda ma deve creare valore per le persone.
Se riusciremo a dare la possibilità ai nostri collaboratori di utilizzare il circuito Piemex per le loro spese personali, avremo iniziato a trasformare quella che all’inizio sembrava solo utopia in vero cambiamento.

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni