Dibiline e Piemex: l’alleanza vincente

L’azienda con sede a Cerreto Castello nel Biellese ha segnato un aumento record nelle transazioni in crediti trovando nuovi clienti e fornitori anche oltre i confini regionali.

Settanta transazioni in un anno, trenta di queste concentrate negli ultimi tre mesi. La Dibiline di Cerreto Castello, in provincia di Biella, e tra le aziende più dinamiche del circuito Piemex.

Nata 15 anni fa dall’intuizione di Luigi e Valeria Di Bisceglie, l’azienda che conta sei dipendenti oltre i titolari, è in grado di soddisfare qualunque esigenza nell’ambito della personalizzazione. «La Dibiline – racconta Luigi Di Bisceglie – è stata creata nel 2004, dopo un’esperienza maturata in un’azienda biellese che si occupava di fornire abbigliamento e tovagliato per gli alberghi. Al termine di questa rappresentanza abbiamo deciso di metterci in proprio con un’attività che voleva concentrarsi nel campo della personalizzazione. Abbiamo investito su macchinari di stampa di ultima generazione. Possiamo stampare qualsiasi oggetto o capo d’abbigliamento, tra questi ultimi le t-shirt e le felpe sono richiestissime».

Dibiline può offrire: abbigliamento personalizzato (casual, da lavoro, sportivo), forniture per alberghi e ristoranti (tovagliato professionale, teleria, abbigliamento, menu, gadget), stampa e personalizzazione di automezzi, vetrofanie adesive, insegne, banner e striscioni, cartellonistica e grande formato. Il tutto a misura delle esigenze del cliente.

L’ingresso nel circuito Piemex è avvenuto nel 2016 «siamo entrati tramite un’altra azienda che ci ha segnalati» e ha segnato un cambio di passo innegabile per l’attività: «Abbiamo trovato subito nuovi clienti anche al di fuori del Piemonte, in particolare in Sardegna. Lato acquisti cerchiamo di comprare di tutto in crediti».

Ecco alcuni esempi nel dettaglio: le gomme per il mezzo aziendale, le strutture metalliche per i banconi e persino la parcella dell’avvocato, quest’ultimo iscritto al Circuito Sardex.

Ma i crediti non sono unicamente un aiuto nella gestione più serena della quotidianità aziendale: «Ho potuto affrontare diverse spese personali. Ho usato i crediti per andare in vacanza in Sardegna, per acquistare il barbecue e il pellet per scaldare casa mia e dei miei genitori. Inoltre ho preso qualche articolo da un negozio di calzature. Alla fine – conclude Di Bisceglie – grazie al Circuito posso, possiamo toglierci anche qualche sfizio».

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni